Kathleen Long Bostrom e “Il Paradiso che cos’è?”

copertina il paradiso che cos'èIl Paradiso che cos’è è un libretto cartonato, ricco di belle immagini colorate e fa parte di un’intera collana destinata a presentare ai bambini in tenera età, in modo semplice e rassicurante, i valori chiave della vita spirituale secondo la Parola di Gesù. In questo caso, il tema è quello della continuità della vita dopo la morte del corpo fisico secondo i medesimi valori spirituali che dovrebbero animare la nostra vita di tutti i giorni e che i bambini sono i primi a incarnare nella loro autenticità, perché non ancora condizionati dai principi dell’Ego, imperniati su concetti come paura, scarsità ed egoismo.

Ricordo che avevo acquistato questo graziosissimo libro tanti anni fa presso un Santuario sito in provincia di Cuneo.

La collana si chiama “DOMANDE di piccoli cuori” e l’autrice, coadiuvata dall’illustratrice Elena Kucharik, si chiama Kathleen Long Bostrom.

Come recita la sinossi, “con poche parole questo libricino, in forma di preghiera, aiuta i bambini a conoscere Dio e la sua promessa di vita eterna. Le ultime pagine, destinate agli educatori, presentano quanto la Bibbia, la tradizione e il magistero della Chiesa dicono sul Paradiso. Sono proposte inoltre alcune preghiere, per insegnare ai piccoli a parlare con Dio. I testi, brevi ed essenziali, sono resi più vivaci da deliziosi disegni a colori”.

Purtroppo, come diversi altri testi di questa collana, edita da Elledici, questo libro risulta ormai irreperibile, anche usato, perché a quanto pare chiunque ne ha una copia non è disposto a separarsene, visto e considerato che è introvabile anche su E-bay e altre librerie che operano nella compravendita di libri usati, e visto anche il prezzo al quale viene venduta su Amazon l’unica copia disponibile. Interpellata telefonicamente la casa editrice sul perché continui a pubblicizzarne l’esistenza (come ad esempio nella pagina ad esso dedicata dalla Elledici, dove risulta associato al modico prezzo di 6,38 € anziché 7,50 ), senza provvedere alla ristampa, mi sono sentita rispondere dall’Ufficio Vendite che il testo è fuori catalogo dal 2012 e che: “Abbiamo deciso di far morire questo libro“.

Sono rimasta senza parole! Non riesco a spiegarmi come, in un mondo in cui i media continuano ad attuare una forma di sistematico terrorismo psicologico, inondandoci di immagini di violenza e di morte, mentre portano avanti contestualmente un invito continuo al consumismo e al materialismo, coloro che, per esempio nel campo dell’editoria, si sono deliberatamente prefissi di offrire dei punti di riferimento spirituale ai più piccoli, agli innocenti che saranno gli adulti di domani, possano usare parole così forti e disumane per spiegare la decisione di togliere dal mercato italiano queste piccole perle di innocenza e spiritualità.

gli angeli chi sonoFra i libri della stessa autrice e della stessa collana attualmente in standby per quanto riguarda la versione italiana, almeno a giudicare dal prezzo al quale viene venduta su Amazon l’unica copia disponibile, è Gli angeli chi sono?. Come recita la sinossi di Elledici “Questo libretto, con poche parole, aiuta i bambini a conoscere Dio nella vita e nelle cose di ogni giorno e a pregare gli Angeli, che li accompagnano e li proteggono. Le ultime pagine, destinate agli educatori, presentano gli Angeli così come ne parlano la Bibbia, la tradizione e il magistero della Chiesa. Sono proposte inoltre alcune preghiere, per insegnare ai piccoli a parlare con Dio. I testi, brevi ed essenziali, sono resi più vivaci da deliziosi disegni a colori“. Tema delicatissimo, quello degli angeli, in considerazione della disparità di modi in cui le varie religioni o i vari filoni di pensiero ritraggono queste creature di puro spirito preposte a guidarci e a salvaguardarci nel nostro percorso terreno. Tema delicatissimo anche in considerazione del fatto che gli occhi e i sentimenti innocenti dei bambini sono proprio quelli che, con maggior facilità, possono coglierne la presenza.

Dio chi seiAnaloga sorte per un libro ancora più profondo, per la tematica che affronta: Dio, chi sei?. Come spiega la sinossi: “Far sentire Dio come un amico e aiutare a sceglierlo come compagno di viaggio: è il dono più grande che si possa fare ai bambini del nostro tempo. Questo libretto, con poche parole, aiuta i bambini a conoscere Dio nella vita e nelle cose di ogni giorno. Le ultime pagine riportano alcune preghiere, per insegnare ai piccoli, dopo averlo conosciuto, a parlare con Dio. I testi, brevi ed essenziali sono resi più vivaci dai deliziosi disegni a colori di Elena Kucharik“.

 

KathyMa per chi studia l’inglese, niente paura! Tutti i libri di Kathleen Long Bostrom (che qui vediamo in una foto scattata in una libreria di Firenze nel 2009) continuano a essere disponibili in lingua originale, e quelli appartenenti alla collana Little Blessings (DOMANDE di piccoli cuori in italiano) sono altresì disponibili in altre 18 lingue. Kathleen, che, con il marito Greg, vive a Carlsbad in California (USA), dove scrive a tempo pieno, ha pubblicato più di quaranta libri su temi attinenti alla spiritualità, prevalentemente destinati ai bambini, vendendone oltre due milioni di copie negli ultimi diciotto anni. Quando è stata in visita in Italia nel 2009, il suo libro Il Paradiso che cosè  era in vendita anche presso la libreria del Vaticano.

Gesù chi seiA questo proposito, del libro di Kathleen Gesù, chi sei?, risultato finalista per il premio 2000 Gold Medallion Award, destinato ai libri di eccellenza nel campo dell’Editoria Cristiana, restano ormai in vendita le ultime copie in lingua italiana, mentre Il Paradiso che cosè, cui questo articolo è dedicato, ha ricevuto una nomination per il premio statunitense a suffragio popolare People’s Choice Award. La domanda è: perché “lasciarlo morire?” proprio in Italia, che si erge a suo dire a centro della spiritualità, professandosi sede del Successore di Pietro e quindi del Fondatore del Cristianesimo?

Chiudo con queste parole tratte dal Vangelo di Matteo, 18 (1-4):

[1] In quel momento i discepoli si avvicinarono a Gesù dicendo: “Chi dunque è il più grande nel regno dei cieli?”.
[2] Allora Gesù chiamò a sé un bambino, lo pose in mezzo a loro e disse:
[3] “In verità vi dico: se non vi convertirete e non diventerete come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli.
[4] Perciò chiunque diventerà piccolo come questo bambino, sarà il più grande nel regno dei cieli.

Evidentemente non sempre le decisioni e le risposte dei “grandi” sono all’altezza dei nostri bambini!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *